PIÙ DOLORE PER IL BITCOIN IN AVANTI COME ROTTURA DI PREZZO „TRENDLINE DI TENDENZA DELL’EREDITÀ“, DICE L’ANALISTA

La Bitcoin (BTC) rischia di estendere la sua correzione al ribasso in corso, poiché si rompe al di sotto della cosiddetta „legacy trendline“.

Come notato da un analista grafico indipendente e pseudonimo, la suddetta trendline fungeva da supporto al Bitcoin Profit dal marzo 2020. Il 30 settembre, il tasso di cambio BTC/USD è sceso al di sotto della soglia di prezzo e ha ribaltato la trendline ascendente in resistenza.

La coppia ultimamente l’ha testata due volte per un breakout al rialzo, ma senza successo.

L’analista di TradingView ha anche individuato un trendline simile sul grafico dell’indice del dollaro USA (DXY). Solo che questa volta, la linea era in tendenza verso il basso invece che verso l’alto. L’analista ha notato che il recente rialzo dell’indice ha spinto il suo prezzo al di sopra della linea di tendenza discendente, trasformandola in supporto.

DXY ha poi testato la linea due volte, in modo simile a come Bitcoin ha tentato di rompere al di sopra della sua linea di tendenza ereditata in due occasioni.

„Da un punto di vista [puramente] tecnico, possiamo vedere che il Bitcoin ha interrotto la nostra linea di tendenza ereditata, e ora sta ritestando la resistenza due volte, mentre il dollaro USA ritesta il supporto per una seconda volta“, ha sottolineato l’analista. „Con tutte queste considerazioni, possiamo supporre che il Bitcoin avrà una qualche forma di correzione“.

I FONDAMENTI CONCORDANO

L’analista ha inoltre individuato i macro fondamentali che hanno sostenuto la sua posizione ribassista sul mercato Bitcoin.

Ha osservato che la crescente volatilità del mercato azionario in vista delle elezioni presidenziali americane del 3 novembre avrebbe spinto la domanda di dollari USA verso l’alto. Nonostante lo status di rifugio sicuro di cui gode Bitcoin, la gente vorrebbe tenere il contante al di sopra di ogni altra cosa. Parte del motivo è anche una correlazione positiva irregolare tra la crittovaluta e gli indici azionari statunitensi.

„Per esempio“, ha spiegato l’analista, „il crollo del COVID19 ha portato al rialzo del dollaro USA immensamente elevato in preparazione di una possibile recessione causata da questa pandemia (anche le azioni sono crollate). Dopo una ripresa miracolosa, abbiamo visto il dollaro USA sanguinare lentamente e abbiamo anche visto una chiara ripresa del mercato azionario, portando con sé Bitcoin“.

Questo ha aumentato ulteriormente la possibilità di Bitcoin per consolidare o correggere più in basso nelle prossime sessioni.

MERCATO BITCOIN A LUNGO TERMINE RIALZISTA

Altri analisti si aspettano che la Bitcoin si riprenda fortemente dopo la stagione elettorale statunitense. Uno dei motivi principali per cui la criptovaluta rimane stressata – secondo loro – è l’assenza del secondo pacchetto di stimolo del coronavirus.

Le prospettive di una maggiore liquidità in dollari stanno già spingendo le aziende mainstream a riassegnare le loro riserve di liquidità a Bitcoin. Ultimamente, Square, Microstrategy e altre aziende hanno investito centinaia di milioni di dollari nel mercato della crittovaluta.